Viaggio in Madagascar. Informazioni utili

baobab-avenue-madagascar

Chi ama la natura e le attività all’aria aperta potrebbe pensare di organizzare un viaggio in Madagascar. Basti pensare che solo qui  si trova il 5% delle specie animali conosciute. L’animale simbolo è il lemure ma ci sono altre specie stupefacenti, anche per quanto riguarda la vegetazione. Inoltre in soli 300 km è possibile passare da un paesaggio all’altro, dalla foresta pluviale al deserto. Anche il mare non è mai troppo lontano, con chilometri e chilometri di spiagge ed isole idilliache. Il Madagascar, la quarta isola più grande al mondo, è situata nell’oceano Indiano, al largo della costa orientale dell’Africa, proprio di fronte alle coste del Mozambico.

Quali sono le informazioni utili per organizzare un tour in Madagascar?

Documenti necessari per visitare il Madagascar

Fino a 90 giorni di permanenza nel Paese oltre al passaporto con validità residua di almeno sei mesi ed almeno una pagina vuota è necessario richiedere il visto d’ingresso direttamente all’arrivo in aeroporto dietro pagamento previsto dalla normativa locale.

Come arrivare in Madagascar

Due sono gli aeroporti internazionali. I principali voli per il Madagascar arrivano agli scali di Antananarivo e Nosy Be, il maggior centro turistico del Paese.

Il fuso orario in Madagascar

Sono due ore (in più) di differenza rispetto all’Italia, una quando in Italia vige l’ora legale.

La valuta in Madagascar

La moneta utilizzata è l’Ariary malgascio.

Vaccinazioni obbligatorie in Madagascar

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia. La malaria è endemica soprattutto nelle zone costiere; è consigliabile pertanto, previo parere medico, la profilassi antimalarica. Si consiglia inoltre di mantenere sempre un elevato livello d’igiene personale e di evitare di mangiare cibi crudi, di bere acqua e bevande in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio, oltre a raccomandare l’utilizzo di repellenti appropriati contro gli insetti.

Quando andare in Madagascar

In molti si chiedono se sia fattibile un viaggio in Madagascar ad agosto. Ebbene il periodo migliore va da aprile ad ottobre. Nel Paese sono presenti infatti due stagioni: una secca, che va da maggio a settembre, ed una piovosa e calda, che va da ottobre ad aprile. Nei mesi di gennaio e febbraio il Paese invece può essere soggetto a tempeste tropicali. Il clima della capitale del Madagascar, Antananarivo, è generalmente secco; la città è comunque esposta al fenomeno dei cicloni.

Cosa vedere in Madagascar

Abbiamo selezionato per voi alcuni luoghi da non perdere durante un viaggio in Madagascar:

– Morondava, Avenue of the Baobabs
– Nosy Be, Lokobe Nature Special Reserve
– Andasibe, Andasibe-Mantadia National Park
– Isalo, Isalo National Park
– Antsiranana, Tsingy Rouge Park
– Ambalavao, Anja Reserve
– Antsiranana, Les Trois Baies

CONTATTA MUNDO ESCONDIDO PER UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO DI VIAGGIO IN MADAGASCAR

lizard-2732989_1920.jpg

Annunci