Viaggio in Iran. Cosa sapere

iran-1309000_1280.jpg

Un viaggio in Iran permette di conoscere la storia di un Paese la cui fama all’estero non rende giustizia. L’antica Persia è perfetta per gli amanti della cultura. L’Iran offre infatti gloriose moschee, vestigia di antiche civiltà, mausolei e musei. In qualsiasi città, montagna, deserto sarà possibile scoprire l’Iran più autentico. Isfahan è senza dubbio la maggiore destinazione turistica del paese insieme a KashanYazd e alla poetica città di Shiraz ma questo Paese nasconde gioielli di inestimabile valore anche al di fuori dei circuiti più battuti. I monti del Kurdistan e la Valle di Alamut – con i i celebri Castelli degli Assassini – sono ideali per praticare trekking; la località di Laft sull’isola di Queshm offre uno spaccato sulla vita degli arabi bandari. Fare turismo in Iran vuol dire far ricredere anche i più scettici: sarà soprattutto la sua gente, ospitale e cordiale come pochi, a regalare i ricordi più entusiasmanti.

Cosa sapere prima di un viaggio in Iran?

Documenti necessari per entrare in Iran

Per entrare nel Paese per motivi di turismo è necessario possedere il passaporto, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso in Iran. All’arrivo in aeroporto i cittadini italiani possono richiedere, senza tuttavia alcuna garanzia, un visto di ingresso turistico della durata di trenta giorni. Il visto può essere rilasciato presso gli aeroporti di Teheran (capitale dell’Iran), Esfahan, Shiraz e Mashad previa compilazione di un formulario e presentazione del passaporto e di una fotografia formato 3×4 cm. Il visto costa 75 euro per il titolare del passaporto e 10 dollari per ogni eventuale accompagnatore iscritto nello stesso passaporto.

Il fuso orario in Iran

Sono due e mezza le ore di differenza in avanti rispetto all’Italia.

Le comunicazioni in Iran

L’Iran è collegato al sistema GSM dei telefoni cellulari (roaming) con utenze italiane con contratto (per le comunicazioni telefoniche e gli sms) e con schede prepagate (solo per sms), ma il collegamento non viene garantito con regolarità. Nelle principali città del Paese è facile acquistare schede (sim card) di compagnie iraniane di telefonia mobile per brevi periodi, di cui si raccomanda di munirsi qualora si intraprendano viaggi all’interno del Paese. Per quanto riguarda internet, nelle principali città dell’Iran si possono facilmente trovare internet cafè e wi-fi. Per navigare sui social si consiglia di installare una VPN prima della partenza.

Le vaccinazioni obbligatorie in Iran

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia. Si consiglia, inoltre, di non consumare cibi crudi; di lavare bene e disinfettare frutta e verdura; di bere acqua minerale o altre bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio, ovvero bollire l’acqua prima del consumo.

Quando andare in Iran

Il periodo migliore per visitare l’Iran è la primavera o l’autunno, quando le temperature sono piacevoli: da metà aprile all’inizio di giugno e dalla fine di settembre ai primi di novembre.

Per quanto riguarda il clima dell’Iran le stagioni sono ben marcate e caratterizzate da un clima secco (tranne che nella regione del Mar Caspio e del Golfo Persico). Nella capitale l’inverno è rigido, accompagnato a volte da abbondanti nevicate, mentre l’estate è calda e secca con temperature che superano spesso i 40 gradi.

Iran. Cosa vedere

– Persepoli
– Esfahan
– Shiraz
– Yazd
– Mashhad
– Kashan
– Teheran

CONTATTA MUNDO ESCONDIDO PER UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO DI VIAGGIO IN IRAN

shutterstock_174531341.jpg

Annunci