Islanda. Cosa vedere in 8 e 12 giorni

iceland-725904_1280

Terra di vulcani, ghiacciai, geyser, cascate. L’Islanda è un Paese in costante movimento dove le forze della natura plasmano il suolo a proprio piacimento. L’Islanda è ormai una tendenza nel panorama dei viaggi. In questo post vorremmo consigliarvi cosa vedere in un possibile tour proponendo un itinerario a partire dalla capitale, Reykjavik.

Scopri cosa puoi vedere in Islanda in 8 giorni ed organizza al meglio il tuo tour:

GIORNO 1 | Reykjavik

Arrivati nella capitale vi renderete conto di come questa sia una città piuttosto piccola ma Reykjavik non ha nulla da invidiare rispetto ad altri centri più grandi. Potrete trascorrere il tempo in uno dei tantissimi cafè, dove l’atmosfera si riscalda con il passare delle ore.

GIORNO 2 | Reykjavik – Vik

Dirigetevi verso l’interno visitando le tre attrazioni del cosiddetto Circolo d’Oro: il Parco nazionale di Thingvellir, la maestosa cascata di Gullfoss e il geyser di Geysir. Il villaggio di Vik sarà la base per trascorrere la notte.

GIORNO 3 | Vik – Hofn

Dopo aver attraversato pianure di lava e sabbia e arriverete al Parco Nazionale di Vatnajökull con l’omonimo ghiacciaio, il più grande d’ Europa. Il Parco include una serie di vallate, monti, cascate, corsi d’acqua un tempo all’interno dei parchi nazionali dello Skaftafell e del Jökulsárgljúfur. La sua calotta glaciale è vasta quasi quanto l’Umbria. Concedetevi una gita in barca tra gli iceberg della laguna glaciale di Jökulsàrlòn prima di pernottare a Höfn.

GIORNO 4 | Hofn – Egilsstaðir

Percorrerete la strada lungo la costa est del Paese. Qui i Fiordi Orientali costituiscono un paesaggio magnifico con stretti fiordi a picco sull’oceano, vette frastagliate e caratteristici villaggi di pescatori circondati dalle montagne. Potrete trascorrere la notte a Egilsstaðir, il centro principale nell’est dell’Islanda.

GIORNO 5 | Egilsstaðir – Myvatn

Percorrendo l’altopiano vi sembrerà di essere sulla luna più che sulla terra. Oggi è la giornata della Dettifoss, la cascata più potente d’Europa. Continuerete il viaggio verso ovest dove osserverete la caldera del vulcano Krafla. Essendo questa una zona geotermica il terreno è fumante e ricco di colori con sfumature ocra e rosso. La zona del lago Mývatn è una valida opzione per la notte.

GIORNO 6 | Myvatn – Akureyri

Visitate l’area del lago Myvatn, caratterizzata da paesaggi verdeggianti, formazioni laviche e crateri. Rilassatevi al caldo dei bagni termali di Myvatn prima di ammirare la cascata degli Dei Goðafoss, un salto di 22 metri con il lago sottostante che offre uno scenario spettacolare. Pernottate ad Akureyri, la capitale del nord.

GIORNO 7 | Akureyri – Reykjavik

Tornando verso Reykjavik attraverserete le floride zone agricole del nord-ovest. Arrivati alla capitale concedetevi un bagno nella Laguna Blu. Per quanto sia turistica la Bláa Lónið, piscina silicea circondata da spettacolari formazioni di lava congelata è sempre un’attrazione da non perdere.

GIORNO 8 | Reykjavik – Italia

A questo punto lascerete a malincuore il Paese dopo aver trascorso una settimana tra paesaggi semplicemente mozzafiato. L’Islanda è sinfonia, impossibile non rimanere incantanti dinanzi a panorami così.

Ora che avete letto cosa vedere in Islanda in 8 giorni, vorrei darvi uno spunto su cosa vedere anche con 12 giorni a disposizione.

Dopo aver seguito questo l’itinerario ad anello appena proposto potrete dirigervi verso la fumante penisola di Reykjanes attorno a Valahnukur e mangiare pesce fresco a Eyrarbakki. Potrete dormire a Hella ed organizzare lì un’escursione a cavallo. Un popolare trekking è invece il Fimmvorduhals Hiking Trail partendo da Skogar fino al crinale tra due calotte glaciali. Un’alternativa è una passeggiata sul ghiacciaio di Solheimajokull. Rientrando verso ovest la valle di Thjorsardalur è una possibile deviazione. Si tratta di un’ampia valle fluviale vulcanica con cascate nascoste e le pendici del vulcano Hekla.

CONTATTA MUNDO ESCONDIDO PER UN PREVENTIVO VIAGGIO IN ISLANDA

iceland-1790985_1280

Annunci