Viaggi di nozze: Tanzania e Sudafrica

Tanzania è sinonimo di safari: questo focus sui viaggi di nozze è dedicato alle coppie avventurose e temerarie. Della decina di parchi nazionali che il Paese africano conserva, alcuni sono patrimonio UNESCO: il parco nazionale del Kilimangiaro, quello del Serengeti e l’area protetta di Ngorongoro a nord; la riserva di caccia del Selous a sud. All’interno del parco del Kilimangiaro svetta il monte vulcanico omonimo, dove la foresta pluviale delle pendici cede prima alla brughiera e poi al deserto d’alta quota, fino alla vetta più alta dell’Africa (circa 5’900 metri). Se amate il trekking, i sentieri che raggiungono la montagna a vari livelli sono molti: la Marangu Road è però la via più facile e frequentata dai turisti. A Ngorongoro si trova il più grande cratere vulcanico vuoto al mondo, con un diametro di ben 16 km. L’interno è un punto di osservazione privilegiato per la fauna: tra paludi, laghi e foreste vivono gnu, gazzelle, leoni, zebre, elefanti e anche i rinoceronti neri, a rischio d’estinzione. Il Serengeti, “pianura sconfinata” nella lingua masai, è famoso per le migrazioni: tra ottobre e novembre 200’000 zebre si spostano dalle colline alle pianure del sud.

Dalla Tanzania si raggiunge velocemente il mare di Zanzibar: a 10 minuti di barca da Stone Town, le cui architetture e porte intagliate sono bene protetto, si trova la Prison Island, dove vive una colonia di tartarughe giganti. Vicino è anche il Madagascar, un’oasi di biodiversità eccezionale, visitabile al maglio tra aprile e ottobre. Si tratta dell’unico luogo al mondo dove vivono i lemuri e la maggior parte dei camaleonti conosciuti. La Via dei Baobab, un monumento naturale, è una strada vicino a Morondava, costeggiata proprio dai giganti alberi a cui allude.

Una destinazione in crescita è il Sudafrica: Cape Town è una delle città più belle al mondo, circondata da spiagge e vigneti. Una funicolare porta sulla vetta della Table Mountain, mentre all’estremità della Cape Peninsula, 60 km a sud, si trova lo storico Capo di Buona Speranza, parte di una riserva naturale. A metà, vicino a Simon’s Town, si trova invece una colonia di 3000 pinguini africani: siamo a Boulders Beach. In accoppiata si consigliano il mare e le spiagge delle Seychelles, nell’Oceano Indiano, dove i mesi migliori per le immersioni sono da marzo a maggio e da settembre a novembre.

Annunci