Da un lato il Pacifico, dall’altro i Caraibi

Il nome Nicaragua deriva dal termine Nic-anahuac che significa “terra circondata dall’acqua”.

A cavallo tra l’Oceano Pacifico ed il Mare di Caraibi, questo Paese del Centro America è occupato da ben 9000 kmq da laghi e fa parte di una delle aree geologicamente più “giovani” del pianeta.

volcanoes-in-nicaragua-cool-down

Sul territorio sono presenti numerosi vulcani tra i quali il Masaya ed il Momotombo attorno ai quali sono stati creati dei parchi nazionali che raccolgono la bellezza della flora e fauna locali. Per coloro che desiderano trascorrere qualche giorno tra sole e relax non c’è niente di meglio di Corn Island, le due isole al largo della costa orientale del Nicaragua in cui ci si può immergere in un’acqua cristallina e nuotare tra la barriera corallina che qui è un vero e proprio paradiso subacqueo.

little-corn-island-nicaragua

I centri storici di Granada e León, i pueblos blancos, la capitale Managua o le stupende località della costa di San Juan del Sur sono tra le località predilette dai turisti, che apprezzano i panorami incontaminati di queste zone e si lasciano deliziare dai piatti tipici della cucina locale, tra i quali il gallo pintado e il tamal.

Stando ai dati pubblicati dall’Istituto Nicaraguese del Turismo, il numero di turisti che si sono recati in Nicaragua nel corso dello scorso anno è pari a 1 180 000, ovvero di ben tre volte superiore allo stesso dato degli anni precedenti. Tale incremento si riflette anche sulla spesa media giornaliera dei viaggiatori, che risulta essere in aumento del 7%.

In un momento storico in cui il turismo di massa sembra non aver ancora interessato questo luogo che mantiene la propria innata tranquillità, visitare il Nicaragua rappresenta decisamente un’ottima scelta: foreste tropicali, riserve biologiche, centri storici brulicanti di mercatini tipici, escursioni a cavallo e spiagge bianchissime soddisfano i gusti di ogni visitatore lasciando in lui un ricordo speciale.

Annunci